Acquistare casa con asta telematica: perché conviene e c’è da fidarsi?

Le aste telematiche sono delle modalità di vendita. Queste si applicano sia alle vendite private che a quelle giudiziarie. Prevedono l’uso della rete internet per manifestare la volontà di vendita e di acquisto. Le aste online si volgono, inoltre, in base a una normativa vigente e secondo il regolamento di partecipazione. Per acquistare casa all’asta online, quindi, non c’è bisogno di partecipare fisicamente all’asta stessa, trovandosi in un luogo stabilito. Per poter partecipare a un asta telematica c’è però bisogno di registrarsi previamente al servizio di aste online. Se decidi di acquistare casa su real estate discount, dovrai, quindi, registrarti prima al sito in questione e poi potrai parteciparvi tranquillamente.

La diffusione delle aste telematiche e la loro convenienza.

In Italia la regolamentazione per le aste telematiche risale al 2018. Infatti il 10 Gennaio di quell’anno la Gazzetta Ufficiale pubblicava il Decreto del Ministero della Giustizia che accertava la piena funzionalità del Portale delle Vendite Pubbliche. In seguito a questa ordinanza si è stabilito che: tutte le vendite immobiliari disposte, da un professionista o da un giudice, a partire dai 90 giorni successivi al decreto in oggetto andranno effettuate in modalità online. A partire da questo momento abbiamo assistito a una rapida diffusione delle aste telematiche. Un evoluzione digitale che, tra alti e bassi, ha portato le aste immobiliari online a essere, in breve tempo, una realtà del mercato immobiliare.

Lo scopo originario di questa riforma era quello di raggiungere il numero massimo di persone interessate ad acquistare casa all’asta online. Un aspetto positivo è dato, dunque, dalla possibilità di coinvolgere investitore provenienti anche al di fuori del foro di competenza, aumentando, così, la concorrenza e ottimizzando i profitti. Inoltre la digitalizzazione del sistema, consente la raccolta automatica dei dati relativi a prezzi di vendita e procedure. Questo favorisce l’analisi di mercato quasi in tempo reale permettendo di correggere errori e anomalie nei confronti di costi e tempi. Inoltre il grado di trasparenza e sicurezza che l’invio telematico permette di avere fuga ogni dubbio in merito alle procedure di assegnazione. Da ultimo, la digitalizzazione ha reso più comodo lo svolgimento e la partecipazione alle aste.

Come si svolgono le aste telematiche

Prima di decidere di acquistare casa all’asta online, vediamo quali sono le modalità di svolgimento delle aste immobiliari telematiche. Illustreremo, quindi, brevemente quali sono le principali modalità delle aste online. In questa maniera saranno chiare le differenza tra un tipo di asta e un altro. Le modalità con le quali vengono effettuate le aste vengono stabilite e individuate nel rispettivo avviso o bando d’asta. In linea generale possiamo affermare che le modalità di vendita più usate nelle aste online sono, fondamentalmente due: la modalità di vendita sincrona e la modalità di vendita asincrona. Scendiamo ora un pochino più nei dettagli e vediamo le caratteristiche principali di ciascuna delle due modalità di vendita.

La vendita sincrona: questa modalità può essere a partecipazione mista, quindi con partecipanti collegati online e partecipanti presenti fisicamente, oppure a partecipazione esclusivamente telematica. Nel gergo degli addetti ai lavori, questo tipo di vendita può anche essere chiamato “Live Auction” ovvero asta in tempo reale. I rilanci sono temporizzati e prestabiliti. Il compratore e il venditore si collegano al sistema in un determinato giorno e a una determinata ora e rimangono collegati fino alla fine dell’asta. La vendita asincrona, invece, prevede una gara esclusivamente telematica, con rilanci successivi che si effettuano in un lasso di tempo predeterminato. I partecipanti possono seguire, passo a passo, l’andamento della vendita attraverso il portale dedicato.

Altre modalità di vendita delle aste online

Oltre alle due modalità di vendita sopra illustrate esistono altre tipologie di aste telematiche. Meno diffuse delle precedenti sono tuttavia delle modalità di vendita possibili che meritano di essere prese in considerazione. Vediamo quali sono: una possibilità di svolgimento è quella delle aste asincrone a ribasso progressivo. Qui il periodo di vendita è continuativo e suddiviso in mesi. Il prezzo base decresce allo scadere di ogni mese di vendita. La durata complessiva dell’asta è definita preventivamente e indicata nell’avviso. Per presentare le offerte è necessario versare una cauzione. Nelle aste ad acquisto immediato l’immobile viene assegnato al partecipante che per primo ha formulato l’offerta. In questo caso serve la registrazione al sito e il versamento della cauzione.

Infine esiste un ultimo modo di acquistare casa all’asta online. La modalità di vendita chiamata invito a offrire. In questa tipologia di vendita telematica è possibile presentare e formulare offerte che, in alcuni casi, non prevedono il versamento preventivo di una cauzione. L’importo dell’offerta può quindi essere o libero o determinato. Nel primo caso le offerte sono, appunto libere, nel secondo partono da un prezzo base di riferimento. Queste condizioni vengono indicate chiaramente nell’avviso. Chi partecipa all’asta telematica secondo questa modalità di vendita dovrà indicare, sia l’importo che si impegna a sborsare, sia i tempi e le modalità di pagamento di tale importo. Quindi il vincitore dell’asta sarà determinato solo dopo la verifica di tutte le offerte valide presentate.

La registrazione al portale, il primo passo dell’asta online

Partecipare a un asta telematica e presentare le proprie offerte d’acquisto è abbastanza facile da fare. Per prima cosa è fondamentale registrarsi al sito online che effettua le aste online. Le prassi di registrazione a questi siti sono pressoché identiche e, nel sito di Real Estate Discount, troverai tutto in modo semplice e veloce.

Acquistare casa all’asta online, la cauzione

Dopo essersi registrati al portale di riferimento e aver individuato l’immobile che s’intende acquistare, partecipare all’asta telematica è più semplice di quanto si possa pensare. Molto spesso però, prima di partecipare, è necessario versare una cauzione. L’importo della cauzione è sempre indicato nell’avviso d’asta o nella scheda di vendita dell’immobile. L’importo della cauzione, in linea di massima, si aggira intorno al 10% del prezzo basa da cui parte l’asta online. Il versamento dell’importo cauzionale può avvenire con bonifico bancario sia con carta di credito. Il bonifico si effettuerà sul conto corrente indicato riportando: il numero di procedura, il lotto di riferimento e il tribunale di competenza. La procedura con carta di credito è simile a quella per un acquisto online.