Comprare casa ai tempi del covid: cosa ne pensano gli italiani?

La pandemia da coronavirus, e il lungo lockdown imposto in tutta Italia, hanno determinato enormi perdite economiche. Uno dei settori più colpiti è quello immobiliare: ad oggi, secondo i dati forniti da Agenzia delle Entrate, il primo trimestre del 2020 è stato caratterizzato da un calo del 15,5% delle transazioni residenziali. È importante sottolineare che questa marcata contrazione di mercato è riferita solo ai mesi di Gennaio, Febbraio e Marzo: i dati relativi al secondo trimestre 2020 saranno sicuramente destinati a segnare un record negativo.

Gli italiani hanno quindi perso completamente la voglia di comprare casa, o c’è sotto qualcos’altro? Vediamo ora quali sono i trend principali per l’acquisto casa nell’era del covid-19, e se questo particolare periodo storico, caratterizzato da una diffusa sfiducia, può trasformarsi in una buona occasione per investire e comprare casa a prezzi più convenienti.

Un mercato in profondo cambiamento: la casa diventa uno spazio da vivere appieno

Sì, perché il prolungato lockdown ha insegnato agli italiani l’importanza dell’ambiente domestico. Il mercato, è vero, è in forte diminuzione; ciò nonostante, le vendite non si sono mai fermate. Chi aveva una buona motivazione per intraprendere l’acquisto ha portato a termine la compravendita; chi era ancora indeciso, è stato stimolato a cambiare casa proprio dal lockdown.

Nel nuovo mondo post-quarantena, gli italiani sono alla ricerca di spazio. Tra gli immobili più richiesti in assoluto troviamo i trilocali, possibilmente con un giardino o un terrazzo dove potersi allenare, o dedicare a un hobby. È l’esito naturale del lockdown: in previsione di una prossima, possibile quarantena forzata, in tanti desiderano creare un nido più confortevole, da vivere (anche come spazio esclusivo per periodi prolungati) senza troppa nostalgia del mondo esterno. Sempre più richiesti sono anche i servizi condominiali speciali: Parliamo di piscina condominiale, sale comuni polifunzionali utilizzabili su prenotazione, piccole palestre attrezzate. È curioso notare anche come, in questo periodo, vinca la lontananza dai centri urbani più grandi: in molti hanno scelto di optare per paesi periferici, decisamente meno affollati delle grandi città ma comunque capaci di offrire tutti i servizi necessari nel raggio di poche centinaia di metri. Non a caso, sono proprio le grandi città a soffrire il calo delle compravendite più marcato: Savona e Roma -25%, Milano -20%, Palermo -22,2%.

Prezzi più bassi e continua diminuzione della domanda: cosa sta succedendo?

Il dato da tenere a mente è stato divulgato da Istat pochissimi giorni fa: a causa del covid-19, sono stati bruciati ben 600 mila posti di lavoro. Si tratta di persone che non potranno, almeno per questo periodo, contribuire al ménage familiare; per di più, molti lavoratori autonomi (che, dunque, non rientrano nella statistica qui riportata) hanno subito una forte contrazione, se non un azzeramento, degli introiti durante la quarantena. Questo significa che sempre più italiani si trovano in una situazione economicamente precaria, con scarsa liquidità, e stanno probabilmente attingendo ai propri risparmi per mantenere un equilibrio in questo periodo difficile. Infine, secondo alcune indagini d’opinione, il sentimento di timore per il proprio futuro lavorativo è sempre più diffuso. L’incertezza macroeconomica si riflette anche sull’andamento delle piccole e medie aziende, e sulla percezione del rischio occupazionale: moltissimi dipendenti temono il licenziamento entro pochi mesi, soprattutto nel caso in cui dovesse verificarsi una seconda ondata.

Sicuramente, parliamo di una situazione economica non ideale per l’acquisto di una casa; la diminuzione del 18% nelle transazioni immobiliari si spiega praticamente da sé. Rimane però un fatto: i prezzi delle case sono notevolmente diminuiti, e probabilmente scenderanno ancora di qualche punto percentuale nell’immediato futuro. Inoltre, anche il prezzo dei mutui, sia a tasso fisso che a tasso variabile, è in caduta libera: i tassi di interesse sono ai minimi storici, complice lo spread assestatosi da mesi su livelli bassi; perfino le spese di istruttoria si sono notevolmente abbassate.

Chi aveva già intenzione di acquistare una casa nel periodo pre covid-19, e ha la disponibilità economica per farlo, non dovrebbe esitare. L’insieme delle condizioni economiche createsi a causa del covid-19 ti permetterà di acquistare una casa a prezzi decisamente vantaggiosi; e scegliendo oculatamente il tuo mutuo, le spese saranno bassissime se paragonate alle offerte di pochi anni fa. Discorso identico vale per chi desidera acquistare un immobile a scopo commerciale, come un negozio, una struttura ricettiva o, più banalmente, una seconda casa da affittare ai turisti.

Cosa possiamo aspettarci dal futuro?

Secondo alcuni analisti, il sentimento odierno di sfiducia non è destinato a permanere molto a lungo. Alcune indagini d’opinione hanno mostrato che questo fermo di mercato è stato determinato unicamente dal coronavirus: tantissimi italiani hanno dichiarato che, non appena sarà disponibile un vaccino per tutti, la vita tornerà ad essere esattamente quella di prima. Inoltre, in molti hanno dichiarato di aver rinunciato momentaneamente all’acquisto di una nuova casa non per mancanza di liquidità, ma come semplice precauzione per evitare il contagio: gli appuntamenti con l’agente immobiliare, in una casa d’altri frequentata da numerosi possibili acquirenti, crea un forte senso d’insicurezza e di ansia. Questo problema è stato parzialmente risolto grazie alle visite digitali, ma continua a essere un forte limite alle vendite.

Questi fattori possono far ipotizzare che, dopo l’annuncio del vaccino o al termine naturale della pandemia, si verificherà un deciso rimbalzo nei prezzi delle case. Considerando altri fattori macro economici, è lecito anche aspettarsi un marcato aumento nei tassi d’interesse sui mutui. Per questo motivo, se desideri acquistare una nuova casa o un immobile da sfruttare a scopo commerciale, il momento giusto per investire è… Proprio ora. Se sei interessato a risparmiare ancora di più sull’acquisto della tua casa, ti consigliamo di utilizzare il motore di ricerca di Real Estate Discount: potrai visionare tutti gli immobili in asta giudiziaria d’Italia e, chissà, trovare finalmente la casa con giardino perfetta per te!