Abitare a Volterra: dalla campagna al centro

Immersa nel verde riposante delle colline Toscane, la città di Volterra si mantiene intatta e bellissima, quasi ignara allo scorrere del tempo. Il piccolo borgo medioevale toscano conserva, inoltre, un forte legame con la natura che lo circonda. Questa relazione profonda, intima e ancestrale con l’ambiente naturale e le sua risorse, fa di Volterra il luogo adatto per realizzare investimenti immobiliari. Sia in ambito turistico che privato. Grazie alla sua posizione centrale, non lontana da città d’arte come Siena o Pisa, immersa in un paesaggio naturale di prim’ordine, Volterra è una meta ambita per chi vuole acquistare casa in un borgo medioevale. Insomma vivere a Volterra significa abitare in un luogo tranquillo, senza dover rinunciare ai servizi di una città.

Il mercato immobiliare di Volterra

Clima mite e alta vivibilità fanno di Volterra un mercato immobiliare altamente appetibile. Tanto da investitori stranieri quanto da investitori nazionali. Gli investitori esteri provengono per lo più da Svezia, Belgio e Olanda e sono orientati principalmente all’acquisto di case di campagna. Qui, infatti, il costo al metro quadrato si aggira tra i 2.800 ai 3.000 €. Al contrario gli immobili del centro storico di Volterra sono meno ricercati dagli acquirenti stranieri. Questi hanno mostrato, infatti, una tendenza ad acquistare in centro solo se l’edificio abbia a disposizione uno spazio esterno. Negli ultimi tempi, inoltre si è notata una cospicua presenza d’investitori russi che hanno mostrato interesse nell’acquisto di tenute agricole e vigneti.

A Volterra e dintorni esiste poi un mercato dedicato agli immobili di prestigio, come le Ville affrescate e ubicate in posizione panoramica privilegiata. Infatti, oggi, è possibile trovare sul mercato immobiliare della piccola cittadina toscana, edifici di famiglie nobili. Non più in grado di fare fronte alle spese di gestione, questa famiglie aristocratiche si trovano nella necessità di vendere il proprio patrimonio immobiliare. In questo piccolo borgo medioevale toscano, che conta circa 11.000 abitanti, il 45% delle case è sul mercato. Una buona opportunità per chi decide di andare a vivere a Volterra. Infine se non si desidera risiedere stabilmente nella cittadina toscana, il suggerimento è quello di comprare immobili di medie dimensioni da affittare o da destinare a uso turistico.

Acquistare casa a Volterra

Acquistare una casa per andare a vivere a Volterra può voler dire acquistare un immobile storico situato in un borgo medioevale. In quanto tale è possibile che questo abbia bisogno di una ristrutturazione. E, come spesso accade, le spese di ristrutturazione possono essere maggiori di quelle sostenute per l’acquisto dell’immobile stesso. Pertanto prima di procedere all’acquisto di un immobile è bene verificare l’aspetto della struttura. Cercando di evidenziare difetti, imperfezioni e usure che lo scorrere del tempo ha dato all’edificio e che ne potrebbero compromettere la stabilità. Per effettuare questo tipo di controlli strutturali è sempre bene affidarsi alle mani di un esperto. In questa maniera possiamo evitare errori che potrebbero costarci cari.

La mossa seguente è quella di verificare la presenza o meno degli impianti e la loro qualità. Inoltre occorre controllare se gli impianti presenti siano a norma o no. Nel qual caso bisognerà agire di conseguenza. Inoltre in base all’età dell’edificio, della sua natura, della presenza o assenza di opere precedenti, è possibile che l’immobile desiderato abbia bisogno di una realizzazione totale di tutti gli impianti. A questo punto, prima di decidere di comprare l’immobile, andranno preventivate le spese di realizzazione degli impianti di luce, acqua, gas, riscaldamento e forniture telefoniche. Infine si passa alla ristrutturazione, sia esterna che interna scegliendo l’arredamento che maggiormente rispecchia il nostro stile di vita. In ultimo ricordiamo di prestare attenzione ai vincoli urbanistici.

Il territorio di Volterra e le sue potenzialità

Il fascino senza tempo di un borgo medioevale toscano è una caratteristica che attira molte persone. Queste, desiderose di vivere una vita più calma e tranquilla. Decidono d’investire denaro nell’acquisto d’immobili situati in luoghi calmi, tranquilli e immersi nel verde come Volterra. Inoltre le campagne nei dintorni di questo grazioso borgo toscano sono, paesaggisticamente, molto belle. Ma c’è di più. Le campagne di Volterra, oltre a essere belle, sono anche molto fertili e si prestano dunque a investimenti in attività agricole e agri – turistiche. In conclusione Volterra e il suo territorio offrono grandissime opportunità d’investimento. Si per chi desidera acquistare un immobile per abitare in un luogo tranquillo, sia per chi, invece, vuole acquistare un edificio da destinare a una attività commerciale o turistica.

Cosa significa vivere a Volterra.

Vivere a Volterra significa, soprattutto, andare ad abitare in un piccolo borgo medioevale. Questo è un microcosmo affascinante e particolare. La vita scorre lenta e tranquilla, lontana dallo stress della grande città. Si riscopre la vita di comunità. Tutti si conoscono e le relazioni sociali sono più strette che in un centro urbano. Gli spostamenti avvengono spesso a piedi, le distanze sono infime, se paragonate a quelle di una grande metropoli. L’automobile quasi non serve e non è possibile usarla nel centro storico. Fondamentalmente vivere in un borgo medievale, come quello di Volterra significa riappropriarsi della propria vita, allontanandola dalla frenesia e dallo stress della grande città. Tuttavia questa è una scelta che va affrontata con consapevolezza e l’aiuto di professionisti.