Come pulire i condizionatori per impedire la diffusione di Covid-19?

Com è ormai noto a tutti, il coronavirus si diffonde sia attraverso il droplet (ossia le piccole goccioline di umidità emesse quando si respira, parla o tossisce) che tramite contatto con una superficie infetta. Ad oggi, si sa ancora relativamente poco riguardo ai meccanismi di trasmissione; alcuni studi indicano che le polveri sottili potrebbero agire come carrier, ossia “trasportatori” del virus, ma tali scoperte devono ancora essere sottoposte a revisione da parte della comunità scientifica. In un panorama di incertezza assoluta come questo, in molti si sentono a disagio negli ambienti chiusi con ricircolo forzato d’aria tramite condizionatori o ventilatori. E non hanno completamente torto: infatti, sebbene alcuni studi abbiano dimostrato che il condizionatore d’aria di per sé (in ambienti senza contagiati) non aumenta le possibilità di contagio, altri hanno comprovato che il movimento forzato dell’aria può rendere più mobile il droplet, trasportandolo per metri e metri, rendendo così inefficace il distanziamento sociale e agevolando l’infezione. Naturalmente, ciò è valido unicamente nel caso in cui nell’ambiente domestico, lavorativo o pubblico sia presente un contagiato senza mascherina.

Ad ogni modo, mantenere un buon livello di pulizia del sistema di aria condizionata è molto importante, e non solo per il coronavirus. Infatti, è ben noto che nei filtri si annidano batteri e virus indesiderati, che vengono in seguito trasportati dal flusso d’aria. Come misura preventiva sarebbe bene sanificare il condizionatore d’aria a cadenze regolari; in questo articolo, ti proponiamo alcuni suggerimenti utili per la pulizia dei filtri dell’aria condizionata e del resto dell’impianto, in modo da creare un ambiente più salubre, e diminuire i rischi legati alla diffusione del coronavirus.

Pulizia e sanificazione dei condizionatori d’aria: ecco come fare

Una pulizia approfondita del condizionatore – incluso il motore – dovrebbe essere effettuata almeno due volte l’anno: una, prima di accendere per la prima volta l’impianto; la seconda, prima di metterlo a riposo per il periodo autunnale e invernale.

Per iniziare la pulizia, è necessario aprire il coperchio frontale dello split, ossia il diffusore d’aria (normalmente di forma rettangolare) posizionato all’interno della casa. Sotto al coperchio sono posizionati dei filtri: capaci di trattenere la polvere e rendere più pulita l’aria, sono i primi elementi che andranno disinfettati nella tua routine di pulizia del condizionatore. Dovrai, però, fare un po’ di attenzione: questi filtri sono piuttosto delicati, e con un trattamento troppo energico rischieresti di danneggiarli irrimediabilmente. Secondo l’Istituto di Medicina Ambientale, una buona pulizia dei filtri dell’aria condizionata si può ottenere lavandoli accuratamente, a mano, in acqua tiepida e sapone neutro igienizzante. Prima di rimontarli, i filtri dovranno essere lasciati asciugare all’aria aperta, preferibilmente esposti al sole per qualche minuto.

L’interno dello split, oltre a custodire i filtri, è normalmente un… Ottimo nido per la polvere! Per questo, pulirlo accuratamente con l’aspirapolvere è davvero una buona idea; inoltre, tutte le superfici a vista in materiale plastico potranno essere disinfettate con una soluzione igienizzante delicata. Identica procedura vale per le bocchette di erogazione dell’aria fresca dello split: anche queste andranno accuratamente spolverate, e igienizzate con una soluzione germicida che non aggredisca le superfici.

La pulizia del motore del condizionatore: come fare?

Il motore esterno del condizionatore è un apparecchio decisamente delicato. Potrai effettuare in autonomia la pulizia di routine, consistente nell’eliminazione della polvere dalla bocchetta e nella disinfezione generale dell’esterno del corpo del motore; però, per una pulizia più approfondita, e per una vera e propria sanificazione, dovrai rivolgerti a un professionista.

L’esperto di climatizzatori saprà quale intervento effettuare per sanificare il tuo impianto: esistono diverse tipologie di motori, e ognuna deve essere trattata in maniera differente. In linea generale, il sistema di sanificazione da preferire è quello detto da “shock termico a iniezione”, con aspirazione del vapore risultante.

Altri suggerimenti per mantenere l’aria di casa pulita e sana

Per assicurarti che l’aria di casa sia il più possibile pulita, ti consigliamo di areare frequentemente tutti gli ambienti domestici. Per garantire un buon ricambio d’aria, basta lasciare aperte le finestre per un lasso di tempo tra i 10 e i 20 minuti, al mattino presto e alla sera. Cambiare spesso l’aria permette di non accumulare in casa le particelle inquinanti e i germi; in ambienti poco areati, la concentrazione di polveri e altri inquinanti vari può salire a livelli vertiginosi.

Se utilizzi il condizionatore d’aria molto spesso, magari anche per il riscaldamento, ti consigliamo di informarti bene su tutte le tipologie di filtri per lo split disponibili. Infatti, alcuni sistemi filtranti consistono in una semplice spugna capace di bloccare le particelle di polvere più grandi; altri sono in grado di eliminare anche le particelle di polvere più sottili e alcuni tipi di germi, rendendo di fatto l’aria notevolmente più pulita. Ad ogni modo, è importante sottolineare che filtri più complessi richiedono, in media, sostituzioni e manutenzioni più frequenti: saltare o dimenticarsi dell’obbligatoria pulizia potrebbe essere causa di malfunzionamenti, e perfino di peggioramento della qualità complessiva dell’aria.

Infine, se desideri che la qualità dell’aria di casa tua sia assolutamente impeccabile anche con un utilizzo intensivo del condizionatore, potresti valutare l’acquisto di un purificatore o sanificatore d’aria. Questi dispositivi sono fondamentalmente dei grandi ventilatori capaci di risucchiare l’aria, farla passare attraverso un percorso di ricircolo forzato, e restituirla perfettamente pulita. A seconda del modello, questi purificatori potranno ripulire l’aria solo tramite un’azione meccanica (passaggio attraverso dei filtri particolari) o tramite un’azione di sanificazione nel vero senso della parola, come nel caso dei purificatori con ozono o raggi UV.

Su Real Estate Discount trovi tanti consigli per riarredare la tua casa, e renderla più sicura. Se stai cercando una nuova casa non dimenticare di dare un’occhiata al nostro sito: troverai tanti immobili in vendita a prezzi davvero competitivi e, chissà, magari anche la casa dei tuoi sogni!