Immobili in vendita in Sicilia: commerciali, civili e di lusso

immobili in vendita in sicilia

Tutte le occasioni del mercato immobiliare della Sicilia

La Sicilia è una di quelle poche regioni italiane in cui il mercato immobiliare è una fonte sicura di investimento in quanto i prezzi al metro quadro sono di gran lunga inferiori alla media italiana. Nella speciale classifica dell’investimento sul mattone, quello siciliano si trova al terzo posto su scala nazionale, posizionato dopo Molise e Umbria. Il prezzo medio al metro quadro aggiornato dagli ultimi sondaggi si aggira intorno ai 1260 euro per l’acquisto e ai 6,1 euro per l’affitto. Rispetto ad alcune regioni del centro-nord, si tratta di valori incomparabili, talvolta ridotti anche della metà. Stando così le cose, la Sicilia è entrata di prepotenza nelle mire degli investitori del settore e di tutti coloro che desiderano avere un immobile, un capannone, un fondo commerciale o una casa al mare, su cui affidarsi per un reddito supplementare. In molti altri casi, le suddette allettanti cifre, hanno spinto molte persone a trasferirvisi o acquistare una seconda casa per le vacanze o per gli studi universitari. Persone che hanno avuto la pazienza e la lungimiranza di aspettare l’occasione giusta per realizzare un progetto di vita. Pazienza e lungimiranza, ma anche razionalità perché, come sappiamo bene, i numeri vanno presi come tali e interpretati nella giusta maniera. La media è fatta dalla somma algebrica di alti e bassi e, purtroppo, non è la normalità. Per riuscire ad acquistare al ribasso, occorre sapersi orientare nella giungla dei numeri a tre o quattro cifre. E, soprattutto, essere capaci di individuare il rapporto ottimale tra qualità e prezzo in relazione all’area geografica di riferimento. Di seguito, ve ne sono alcune riportate in ordine di popolosità.

  • Palermo. A Palermo, 656mila abitanti, la quotazione media al metro quadro è di 1047 euro. Nelle zone centrali, si va dai 1889 euro nelle zone di via della Libertà, Politeama, Regalmici e R. Settimo, agli 800 di Borgo Vecchio, sia Est che Ovest. Nelle aree semicentrali, la media scaturisce dal massimo di 1384 euro delle zone Circonvallazione, quartieri San Lorenzo e Niscemi, via Belgio, via Strasburgo, e dal minimo di 900 di zona Palmerino e Bonaggia. Nelle zone periferiche, i prezzi più alti sono quelli di Mondello Paese e Sferracavallo.
  • Catania. Il prezzo medio di Catania e provincia si aggira intorno ai 1100 euro. Le centralissime Leopardi, Asiago, Jonio Libertà, Italia, Giuffrida, Verga, Pascoli e vie limitrofe superano i 1800 euro. Nella periferia, si registrano punte minime di 320 euro nelle zone Cardonetto, Gelso Bianco, Grotte Simeto, Fiumazzo, Piana di Catania, Passo Martino. Il prezzo massimo della periferia di Catania si registra a San Giovanni dove si acquista a 879 euro al metro quadro.
  • Messina. La città dello Stretto conta 243mila abitanti e oltre 93mila immobili adibiti a civile abitazione. Nelle zone centrali si raggiungono i 1903 euro al metro quadro in piazza del Popolo, viale Europa e nelle rispettive contrade. Allontanandosi anche di poco dal centro, il calo è vertiginoso. Poco più di mille euro sulla statale 113, via Ogliastri e viale Regina Margherita. La periferia messinese non risulta essere così abbordabile come le altre.
  • Siracusa. A Siracusa, con poco più di 1000 euro al metro quadro si acquistano immobili ad uso civile e commerciale nel centro storico Ortigia, corso Matteotti, piazza Archimede, via Roma e piazza Duomo. Lo stesso regime nelle zone Teocrito, San Giovanni, Cadorma, Von Platen, Santuario e zona archeologica. In periferia, 1000 euro, soltanto in località Tremilia. Nella fascia costiera compresa tra Sacramento e Fontane Bianche si vende a meno di 800 euro al metro quadro.
  • Marsala. Nella città dei Mille, gli abitanti sono circa 82mila, il prezzo medio è di 600 euro al metro quadro. Paradossalmente, alcune zone periferiche e semiperiferiche sono più care di quelle centrali. Nel centro storico, via Bottino, via Amendola, Viale Diaz, si scende anche sotto i 500. Nelle zone balneari di Sibiliana, Berbaro e Casa Bianca si sfiorano i 900.

Immobili commerciali in vendita in Sicilia

Gli immobili commerciali in Sicilia, in linea di massima, seguono le regole del mercato di quelli abitativi. Anche in questo caso, i parametri determinanti sono le dimensioni, la raggiungibilità e la vicinanza ai servizi. Il valore aggiunto di un fondo commerciale è la visibilità, sempre che si tratti di un punto vendita. Se, al contrario, l’immobile è destinato a laboratorio o ad opificio, le regole cambiano. La viabilità è un fattore determinante. In questo caso, le aree periferiche e le zone industriali sono quelle più quotate.

Immobili di pregio in vendita in Sicilia

Grazie alla sua prestigiosa storia, la Sicilia è disseminata di immobili di pregio. Ogni città ha i suoi quartieri residenziali d’epoca e gli stili architettonici che si susseguono sono degni di un testo di storia dell’arte. Ma il valore di un immobile non si determina sono dall’età e dallo stile; la sua funzionalità commerciale ha la medesima valenza quando si parla di investimenti.

Immobili in vendita al mare in Sicilia

Cala Capreria in provincia di Trapani, Mondello a Palermo, Fontane Bianche a Siracusa, Sampieri a Scopello, Castellamare del Golfo. Queste sono solo alcune delle perle balneari della Sicilia ma ve ne sono altre con le stesse spiagge dorate e acque cristalline. Investire nelle loro vicinanze è sempre un affare.

Le opportunità delle aste immobiliari online

Per concludere un vero affare, le aste immobiliari online sono la via più breve e sicura. In Sicilia, gli immobili del Fondo pensioni, ciò che qualche anno fa era la Sicilcassa, il CCRVE, sono a disposizione del miglior offerente in quanto la pubblica amministrazione ha la necessità di disfarsene. Realestatediscount.it è titolare delle autorizzazioni per gestirne la vendita tramite regolare asta.