Speciale arredamento d’interni: quali colori scegliere?

Arredamento di interni: i colori più adatti

Scegliere e abbinare: un connubio perfetto tra materiali e colori

Quando si arreda casa, non sempre è facile capire quali siano i colori perfetti per ciascun ambiente. Sicuramente è importante dare un’idea di organicità e di coerenza tra le varie stanze, anche se si può preferire qualcosa di diverso, di meno banale, staccando nettamente tra un ambiente e l’altro. Affidarsi ad un esperto designer può essere la soluzione, ma è possibile anche scegliere da soli i vari abbinamenti, seguendo qualche regola e lasciandosi ispirare dal proprio gusto. Fondamentale rimane, in ogni caso, arredare una casa che piaccia a chi ci deve poi abitare, per evitare di rimpiangere in un secondo momento scelte drastiche.

Tonalità e colori: un viaggio tra le preferenze di ciascuno

Per fare un’ottima scelta in tema di arredamento e colori, è bene non lasciarsi prendere dalla fretta. La casa è un ambiente in cui si trascorrono molte ore durante la settimana, e ottenere un risultato che soddisfi quanto più possibile la vista è molto importante. L’armonia dei colori e degli arredi viene considerata fondamentale, sia per chi sceglie tinte neutre, sia per chi vuole qualcosa di più scuro, ma anche e soprattutto se si cerca una soluzione colorata e particolare. Rimanendo su tinte neutre e chiare, è possibile variare molto, soprattutto nelle diverse stanze, raggiungendo un ottimo risultato finale, che risulti armonico ed elegante anche quando ogni parte dell’arredo sarà al suo posto. Molto dipende ovviamente anche dallo stile dei mobili e dei complementi d’arredo scelti: orientarsi sul classico è più semplice, indubbiamente, mentre mescolare vari stili diventa piuttosto impegnativo.

Il bianco: una scelta sempre attuale

Per chi non vuole sbagliare, il bianco rimane sempre un’ottima soluzione: gli si potranno abbinare infatti tanti diversi tipi di mobilio, ottenendo sempre un bel risultato, appagante per la vista e soprattutto riposante. Ma se da qualche anno a questa parte è il colore preferito in assoluto per arredare casa, si sta riaffacciando accanto a questa colorazione neutra una serie di opzioni che la colorano appena, senza esagerare. Un rosa o un azzurro appena accennati diventano quindi una bellissima variante, originale e non così difficile da unire agli arredi.

Spazi grandi e piccoli: colori diversi per metrature diverse

Un corridoio, un disimpegno, che saranno logicamente zone di passaggio, possono essere caricati di colore e resi particolari, diversi, unici; si consiglia di solito di preferire colori saturi per spazi piccoli, mentre invece di smorzare un po’ le tinte forti in ambienti più grandi. Per capire quali colori si adattano meglio all’ambiente in cui si vive ogni giorno, è fondamentale osservare bene le tinte che più piacciono, in modo da escludere subito possibili opzioni che non soddisfano appieno la vista.

Il trend nei colori per l’arredamento: cosa piace adesso tra i colori tenui

Le tonalità sfumate, non troppo accese, hanno caratterizzato il 2019, e continuano ad essere in questo 2020 le preferite per l’interior design. In particolare assistiamo al ritorno del verde menta, grande protagonista negli anni ’70 e ’80, poi rimasto ai margini, ma ora tornato ad essere protagonista. Perfetto per un arredo classico, si sposa bene anche con alcuni complementi moderni e contemporanei, senza essere mai eccessivo. Si combina bene anche con il grigio. Molto apprezzato anche l’azzurro puro, brillante e rilassante, che riesce a creare un ambiente disteso e tranquillo, con particolari effetti ottici. Si abbina molto bene con un arredo chiaro, con qualche tinta di grigio.

L’arancione cantalupo: un colore brillante per la tua casa

Un altro colore molto apprezzato per l’arredo della casa è l’arancione cantalupo, che riesce a rendere l’ambiente circostante più vivace e allegro, donando luce e brillantezza a tutte le stanze in cui viene applicato. Particolarmente indicato per la zona giorno, si sposa bene con un arredo chiaro e classico; se abbinato bene, riesce a conferire a tutta la casa un aspetto ricercato e al tempo stesso confortevole.

Il giallo mostarda: un grande classico rivisitato

Chi si occupa di arredamento di interni ha ben presente il giallo mostarda, uno dei più apprezzati di sempre, che torna oggi in voga e che riesce a posizionarsi tra i più preferiti, in un ideale anello di congiunzione tra l’attualità e i fasti del passato. Da coniugare soprattutto con un ambiente moderno, è indicato per case di recente ristrutturazione, nelle quali riesce ad esprimere il massimo delle sue potenzialità.

Per chi preferisce rosa e viola, ecco la tendenza per questo 2020

Il rosa tramonto, dopo un cloud pink che nel 2019 ha dominato, riuscirà a conquistare i cuori di tanti aspiranti arredatori d’interni. Rilassante, distensivo, perfetto per dare un tocco di eleganza e di classe, si sposa bene con interni minimal. Se invece si desidera qualcosa di più carico, acceso e romantico, ecco il viola lampone, un concentrato di energia ed intensità, che viene valorizzato ulteriormente con forti contrasti, riuscendo a dare il meglio di sé ad esempio con complementi d’arredo color mostarda o marrone ramato. Ed è proprio quest’ultimo ad essere uno dei più scelti per colorare le pareti della zona giorno, grazie alla calda sensazione di confort che riesce a trasmettere.

La camera da letto: un mondo a sé per i colori

Se nella zona giorno prevalgono i contrasti, le tinte forti, i colori che staccano in maniera evidente, nella zona notte si tendono a preferire tonalità ancora più rilassanti e distensive, in modo da renderla ancora di più la zona zen della casa. In questo caso anche i colori di coperte, copriletto e cuscini potranno essere abbinati in modo fantasioso, così da renderla ancora più piacevole.

Abbinamenti ideali per la casa: come sceglierli

Unire due o più colori non è sempre così facile, ma qualche indicazione generale può aiutare. Ad esempio, rosa e azzurro, magari di due tonalità ciascuno, si sposano molto bene insieme, così come si sposano bene il giallo mostarda e l’azzurro, o quello stesso tipo di giallo con verde e grigio. L’importante è comunque ottenere un risultato finale che appaghi la vista e che sia il più possibile rispondente ai propri gusti.